Gestire il divorzio

” Come posso superare questo momento? E’ tutto così irreale, così assurdo. Stavamo così bene insieme, o almeno non così male come stiamo adesso. Chi lo immaginava? Non provo più nulla per la persona che condivideva la vita con me. Provo così tanta rabbia, me ne ha fatte di tutti i colori, ma questa volta non perdono. Questa è la goccia! Non concederò nulla, farò pagare tutto quello che ho passato finora. Si pentirà di avermi lasciata/o!”

“E ora come faccio con i nostri figli? Provo così tanta rabbia che spesso metto in mezzo loro. Mio figlio, da quando ci siamo lasciati, ha problemi a scuola ed è più aggressivo. Non me la sento di parlare con il mio/la mia ex, perciò faccio fare ai bambini da mediatori. Ho paura di far soffrire anche mia figlia, è così sensibile. Forse dovevamo stare uniti per il loro bene. Forse no. Che esempio avranno da noi i mostri figli? Non riesco a pensare anche a loro in questo momento…”

k

Ecco alcuni pensieri e situazioni che possiamo affrontare e superare assieme. Se una delle frasi che hai appena letto ricalca la tua situazione attuale, allora potrebbe davvero farti bene una consulenza in questo momento così difficile. Questo non vuol dire che aver fallito di non essere in grado di gestire la situazione, solo che in certi momenti si ha bisogno di uno spazio tutto nostro, uno spazio dove sfogarsi ed essere se stessi, uno spazio dove affrontare con ordine le proprie preoccupazioni, ridimensionarle, comprendere come affrontarle e trovare la forza di farlo. Questo posto può essere l’abbraccio di un’amica/o, la spalla di un genitore,…o la stanza di uno psicologo. Non si è pazzi, non si è dei falliti se ci si lascia aiutare da un professionista. Si è solo persone consapevoli dei propri limiti, che vogliono stare meglio, che sanno quando è il momento di farsi aiutare e che non vogliono far ricadere sui figli i propri problemi o che vogliono che i bambini soffrano il meno possibile.


Cosa posso fare per te? Ovvero: come avviene il sostegno durante la separazione?

Come sempre la prima cosa è accogliere e comprendere i vostri vissuti. Conoscere la situazione, raccontarsi e esplicitare il proprio dolore, la propria frustrazione o i propri timori, oppure, in alcuni casi è possibile che la separazione sia presa di comune accordo senza particolari tensioni ma si voglia un aiuto per parlarne con i bambini. Insomma, per i primi colloqui (tre solitamente), vi sarà l’inquadramento generale della situazione, e la definizione del problema. Alla fine di questi incontri si condivideranno e concorderanno gli obiettivi da raggiungere e li si espliciterà in modo da fare chiarezza e ordine nel turbinio di pensieri che si stanno provando.

Si deciderà, quindi, se intervenire sulla coppa genitoriale, sul minore direttamente o sull’intera famiglia. Si potranno usare diversi metodologie: colloquio di gruppo o individuali, sessioni di gioco con il minore o con tutta la famiglia, registrazioni video di interazioni, costruzione di racconti e fiabe,…il tutto per rendere il passaggio della separazione meno conflittuale e doloroso possibile. La creazione di un sistema genitoriale sereno, anche se diviso, è lo scopo generale di questi incontri.

La base fondamentale che segna l’intero percorso è che è il conflitto il vero portatore di disagio nella famiglia, non la separazione.

Una volta che gli obiettivi saranno raggiunti, si sfumeranno gli incontri per abituarsi al saluto finale, quello in cui ci si racconta nuovamente, rivedendo i passi avanti fatti insieme.

Sarà possibile un incontro gratuito di follow-up, a distanza di 6 mesi o 1 anno, per verificare il mantenimento degli obiettivi raggiunti. Un modo, anche per me, per comprendere l’utilità degli strumenti utilizzati e per migliorarmi in modo da offrire un servizio sempre più a misura di famiglia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...